Negli anni sessanta apre un nuovo deposito in Cernusco sul Naviglio (MI) per soddisfare l’aumentata richiesta del mercato in forte sviluppo e la relativa necessità di maggiori quantitativi di merce a stock.