Negli anni cinquanta, fedele alla tradizione di impegno sociale, dona il padiglione “Adele e Ambrogio Colombo” all’Ospedale Sant’Antonio Abate di Gallarate.