Storia

/Storia

Ambrogio Colombo

Alluminio e metalli non ferrosi

2000

La Seconda Espansione

Alla fine degli anni novanta amplia nuovamente la disponibilità di materiale con l’apertura di un deposito in San Colombano al Lambro (MI), dotato di un magazzino automatico computerizzato. La nuova sede permette di servire con maggiore efficienza e rapidità i nostri clienti.

1960

La Prima Espansione

Negli anni sessanta apre un nuovo deposito in Cernusco sul Naviglio (MI) per soddisfare l’aumentata richiesta del mercato in forte sviluppo e la relativa necessità di maggiori quantitativi di merce a stock.

1950

L’Impegno nel Sociale: un nuovo padiglione ospedaliero

Negli anni cinquanta, fedele alla tradizione di impegno sociale, dona il padiglione “Adele e Ambrogio Colombo” all’Ospedale Sant’Antonio Abate di Gallarate.

1945

La Specializzazione

Alla fine della II Guerra Mondiale, con la chiusura della sede toscana, Ambrogio Colombo abbandona il settore alimentare, specializzandosi nel commercio di semilavorati di metalli non ferrosi.

1925

L’impegno Sociale: sostegno alla ricerca

Fortemente radicata nel tessuto produttivo e sociale milanese, nel 1925 partecipa, con una cospicua donazione, alla fondazione dell’Ente Morale Istituto Nazionale Vittorio Emanuele III per lo Studio e la Cura del Cancro di Milano, ora Istituto Nazionale dei Tumori di Milano: Fondazione IRCCS.

1908

La nascita

L’azienda viene fondata a Milano nei primi decenni del ‘900 per la commercializzazione di alluminio e metalli non ferrosi grezzi nella sede di Milano e di attrezzi di uso comune quali pentole, piatti, borracce, gavette, bollitori per siringhe etc. nella controllata Metallerie Toscane, con sede a Firenze.

SERVE AIUTO? CHIEDI A NOI!

La tua richiesta: